Pelle luminosa con una corretta alimentazione

Cari amici e amiche, la salute della nostra pelle parte, sicuramente,  anche da ciò che mangiamo. Alle volte lo dimentichiamo eppure la salute della nostra pelle la conquistiamo anche con una corretta alimentazione.

Se la pelle è opaca, poco luminosa, poco tonica possiamo trovare un grande aiuto in alimenti che agiscono efficacemente per migliorarne l’aspetto.

La dottoressa Lucia Bacciottini, biologa nutrizionista, dottore di ricerca in fisiopatologia applicata e docente di Nutraceutica e Nutrizione Integrata all’Università di Firenze, suggerisce alcuni alleati per la salute e la bellezza della pelle  come acqua e  una dieta povera di zuccheri e di farine bianche;
questi ultimi alimenti, infatti, alterano la flora batterica intestinale e la buona funzionalità dell’intestino.

“La nostra pelle è formata da più tessuti e tutti a rapido ricambio, cioè con la necessità di produrre sempre nuove cellule. Esistono inoltre, all’interno del derma, strutture accessorie come le ghiandole sebacee e sudoripare, le cui secrezioni esocrine possono a loro volta essere influenzate dalle abitudini alimentari e dal sistema endocrinologico ormonale.

Per mantenere la sua integrità la pelle ha bisogno prima di tutto di aminoacidi e quindi di proteine, in giusta proporzione fra proteine di origine animale e vegetale, di vitamine”.

Via libera, dunque, a frutta e verdura, ricche in vitamina C, fondamentale per la struttura del collagene, che rappresenta la matrice proteica del tessuto sottocutanee, senza però dimenticare la vitamina A, presente in vegetali dal colore giallo- arancio, ma anche in semi oleosi e nei latticini.

Insieme a tutto questo una buona abitudine da non abbandonare mai è quella di «bere tanta acqua e di non trascurare nella dieta gli acidi grassi essenziali presenti nell’olio d’oliva, nei semi oleosi come i semi di girasole, zucca, mandorle e sesamo e nel germe di grano».

Da limitare, invece, “i cibi contenenti grassi saturi e conservanti, come i prodotti in scatola e in sacchetto come i biscotti, i dolci a base di zucchero e latte e come i gelati”.

Liberamente tratto da: http://www.vanityfair.it/benessere/dieta-e-alimentazione/16/09/23/alimenti-per-avere-una-pelle-luminosa

Respira: pillole di benessere

Veloce, lento, affannoso, bloccato o a pieni polmoni, il respiro ci parla di noi.

In ogni momento della nostra vita, abbiamo un modo molto chiaro per capire come ci sentiamo: l’ascolto del respiro.

Il respiro ci parla di noi anche quando non lo vogliamo ascoltare.

Se siamo preoccupati, si blocca o accelera, se siamo rilassati e tranquilli, rallenta ed è regolare.

Possiamo vivere senza cibo per parecchi giorni, decisamente meno senz’acqua, ma senza respiro, lasciamo questa terra in brevissimo tempo.

Tuttavia, se è così importante, perché gli diamo così poco credito?

Eppure è un compagno di viaggio prezioso.

La nostra vita potrebbe realmente cambiare se dedicassimo un poco di tempo, ogni giorno, al puro ascolto.

Basterebbe poco tempo quotidiano da dedicare al nostro prezioso amico, per far cambiare la qualità della nostra vita. Allora sì che ci accorgeremmo di quando è importante.

Mezz’ora, un’ora al giorno da dedicare a noi stessi, nel silenzio e col solo obiettivo di seguire il ritmico rigenerarsi della vita in noi.

Basterebbe questo per ritrovare una dimensione di maggiore calma e pienezza nella nostra giornata.

Tante tradizioni, da più parti del mondo, parlano del respiro, del suo potere di generare e supportare la vita.

Bene, allora se ci sentiamo stanchi o se “semplicemente”  vogliamo ritrovarci, partiamo dal respiro, è una pratica economica e di chiara efficacia!

Come in molte cose, per comprendere  i segreti  del respiro, è bene che, dopo un primo approccio, cerchiamo una guida che ci accompagni.